Sviluppo Personale & Professionale

Idee, riflessioni, possibili strumenti per accrescere la consapevolezza di sè

1
Featured

Sei cappelli per pensare

Creato Venerdì, 25 Giugno 2010 17:18 Data pubblicazione Visite: 7504

Categoria principale: Tematiche di Sviluppo

La negatività persistente

Alcune persone sono caute di natura e si ritengono in dovere di individuare in ogni situazione i possibili pericoli. In una discussione normale non c'è modo di impedire a una persona di persistere in un atteggiamento negativo. Con il sistema dei cappelli si hanno tutte le possibilità di essere negativi al momento giusto (quando si ha in capo il cappello nero), mentre in altri momenti la negatività è fuori luogo. In questo modo si riduce la predisposizione naturale al pessimismo. Se una persona ha un atteggiamento negativo, ditele: «Il suo è un buon esempio di pensiero da cappello nero: ne presenti altri ancora». Poi dopo un po' dite: «Abbiamo pensato a lungo con il cappello nero in testa, proviamo ora a metterei il cappello verde». A questo punto chi indossava il cappello nero deve stare zitto oppure sforzarsi di mette si in capo il cappello verde.

Lo spazio per il pensiero positivo e creativo

I cappelli gialli e quelli verdi permettono di dedicare tempo a impegnarsi intenzionalmente in maniera creativa e positiva. Ho visto Ron Barbaro, presidente della società d'assicurazioni Prudential, ascoltare qualcuno che gli spiegava perché non era possibile fare una certa cosa. Dopo averlo ascoltato per un po', Ron diceva: «~ ora si metta il cappello giallo».

N on è naturale dedicare tempo alla creatività e al pensiero positivo se l'idea non ci attira. Tuttavia, una volta che ci impegniamo deliberatamente, ne siamo ripagati ampiamente. Il naturale corso dei pensieri e delle discussioni non ci concede tempo sufficiente per impegnarci in maniera creativa e positiva (a meno che non ci venga immediatamente un'idea).